Massaggiando ancora le gambe…

Ho scritto nel precedente articolo che le gambe svolgono molto lavoro per mantenere la postura eretta e per andare verso la vita.

Pertanto il massaggio iniziato dalla parte interna delle gambe, continua nella parte esterna delle stesse. Entrambe le parti sono strutturate in tessuti muscolari, fascia e vasi per la circolazione,nonché ossa e articolazioni. Altresì contengono linee energetiche che saranno anche sottoposte a pressioni con le dita e le mani.
Conseguirà un ampio ammorbidimento muscolare (piedi,gambe,cosce,anche,zona lombare), apertura articolare – piede,caviglia,ginocchio,zona pelvica.Nonché migliore circolazione dei fluidi corporei (sangue,linfa,acqua), che equivale a miglior nutrimento e pulizia dei tessuti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: